SERVIZIO CLIENTI 0541 628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito

La decertificazione

VUOI PARLARE CON NOI?

CONTATTA IL SERVIZIO CLIENTI

0541 628242

dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

La decertificazione

Dalle certificazioni amministrative alle dichiarazioni sostitutive
Ambito di applicazione, disciplina e modalità operative

Autori Matteo Gnes
Argomenti Servizi Demografici
Editore Maggioli Editore
Pagine 0
Pubblicazione Gennaio 2014 (1° Edizione)
Collana Progetto ente locale

Consulta il
volume online

Vuoi questo volume in
versione cartacea?

Dettagli

La legge di stabilità 2012 (legge n. 183 del 2011) ha completato il processo di semplificazione dell'attività documentale della pubblica amministrazione avviato sin dalla fine degli anni Cinquanta del secolo passato, con il d.P.R. n. 678/1957 e la legge n. 15/1968. Sono state introdotte importanti novità nel testo unico sulla documentazione amministrativa approvato con il d.P.R. n. 445/2000, sancendo il passaggio da un sistema di documentazione basato su un doppio binario (certificazioni e dichiarazioni sostitutive) ad un sistema di vera e propria decertificazione. I certificati amministrativi, che pur rimangono lo strumento privilegiato di circolazione delle certezze pubbliche, non possono essere più prodotti alle pubbliche amministrazioni, se non in specifiche ipotesi. Gli strumenti alternativi alla produzione di certificati (dichiarazioni sostitutive di certificazioni e dell'atto di notorietà, accertamento d'ufficio, ecc.) sono divenuti, da mero strumento alternativo (e spesso scarsamente utilizzato), l'unico strumento di documentazione utilizzabile nei rapporti tra cittadini e pubbliche amministrazioni. L'interpretazione e l'applicazione di tali norme, innestate su un sistema che presentava diversi punti problematici ed aveva di fatto continuato a privilegiare lo strumento delle certificazioni, ha portato a numerosi problemi operativi, che non sempre hanno trovato un'adeguata risposta nelle circolari e direttive emanate dalle pubbliche amministrazioni.
Con questa pubblicazione viene ricostruita attentamente la disciplina, con approfondimenti sia teorici, sia di tipo pratico-operativo, coniugando rigore scientifico e sistematico, chiarezza espositiva ed elementi pratico-operativi. L'obiettivo è di fare chiarezza e venire incontro alle esigenze operative delle pubbliche amministrazioni e di coloro che operano con le stesse.
Matteo Gnes, professore associato di Diritto amministrativo e Direttore del Master in Scienze amministrative dell'Università di Urbino Carlo Bo. È dottore di ricerca dell'Istituto universitario europeo di Firenze e, nel 2007, è stato Fulbright Visiting Professor (Distinguished Lecturer Chair) presso la Georgetown University di Washington D.C. (Stati Uniti). Ha pubblicato monografie, saggi ed articoli in materia di diritto pubblico, amministrativo, europeo e di contabilità pubblica.