SERVIZIO CLIENTI 0541 628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito
DALLA CARTA AL DIGITALE

VUOI PARLARE CON NOI?

CONTATTA IL SERVIZIO CLIENTI

0541 628242

dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Dalla carta al digitale

La nuova gestione documentale nella P.A. dopo la riforma del CAD (D.Lgs. 179/2016)  

Focus su documenti digitali e firme elettroniche

Autori Carla Franchini, Francesco Minazzi
Argomenti Amministrazione, Management e Personale
Editore Maggioli Editore
Pagine 150
Pubblicazione Dicembre 2016 (I° Edizione)
Collana Progetto ente locale

Consulta il
volume online

Vuoi questo volume in
versione cartacea?

Dettagli

Il tema della digitalizzazione rappresenta oggi un obiettivo strategico di tutte le Pubbliche Amministrazioni e delle Società in controllo pubblico, chiamate a recepire le disposizioni del Codice dell’amministrazione digitale. Formare i propri documenti con modalità esclusivamente digitali, oltre a coinvolgere tutte le amministrazioni, riguarda anche tutti coloro che lavorano al loro interno. È per questa ragione che spesso si parla di “rivoluzione digitale”. La digitalizzazione dell’Amministrazione non è un ambito in cui con- finare i tecnici informatici ma, al contrario, richiede una forte sinergia tra figure molto differenti che dovranno imparare a dialogare tra loro. La digitalizzazione è prima di tutto un profondo processo culturale che nel breve periodo richiederà, indubbiamente, uno sforzo notevole per tutti ma, una volta a regime, consentirà di ottenere notevoli vantaggi sia in termini di efficienza e celerità, sia di riduzione dei costi. 
L’intento degli Autori è duplice:
- da un lato intendono fornire ai responsabili degli enti gli strumenti operativi per avviare quei processi, organizzativi e procedimentali, che costituiscono il presupposto imprescindibile per raggiungere gli obiettivi indicati dal nuovo Codice dell’amministrazione digitale: in- dicazione delle figure da nominare, schemi riepilogativi degli adempimenti da adottare, mappatura dei procedimenti amministrativi e loro elementi essenziali da acquisire;
- dall’altro intendono offrire un agile vademecum a tutti coloro che operano nelle Pubbliche Amministrazioni e che sono chiamati ad utilizzare concretamente i nuovi strumenti, quali: comunicazioni, formazione dei documenti, apposizione delle firme, attestazioni di conformità.
Lo scopo finale del libro è una bella scommessa: insegnare ai Lettori “a pensare digitale” (non a digitalizzare l’esistente).

Carla Franchini Responsabile degli Affari Generali e dei Siste- mi Informativi di Amministrazione Comunale. Abilitata all’esercizio della Professione Forense. Specializzata  in  Diritto  Amministrativo (SPISA - Università di Bologna) e in Diritto Tributario (“Berliri” - Università di Bologna). Esperta in diritto delle tecnologie per la P.A. (digitalizzazione, dematerializzazione e  privacy). 

Francesco Minazzi Avvocato e consulente industriale nel settore dell’Information Technology, esperto in Diritto delle nuove tecnologie. Cultore della materia in Informatica Giuridica presso l’Università degli Studi di Teramo, è docente in master, seminari e corsi di formazione attinenti i profili giuridici dell’informatica.