SERVIZIO CLIENTI 0541 628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito

VUOI PARLARE CON NOI?

CONTATTA IL SERVIZIO CLIENTI

0541 628242

dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

La nuova disciplina delle misure cautelari personali

dopo la L. 16 aprile 2015, n. 47 - Condizioni di applicabilità, esigenze cautelari e criteri di scelta delle misure - Misure di natura coercitiva e interdittiva - Forma ed esecuzione dei provvedimenti - Estinzione delle misure, impugnazioni e applicazione provvisoria delle misure - Riparazione per ingiusta detenzione - Testo a confronto del cpp prima e dopo le modifiche
Autori Maria Sabina Lembo - Giuseppe Potenza
Argomenti Polizia e Attività Economiche
Editore Maggioli Editore
Pagine 304
Pubblicazione Luglio 2015 (I° Edizione)
Collana Gli espressi del diritto

Consulta il
volume online

Vuoi questo volume in
versione cartacea?

Dettagli

La nuova disciplina delle misure cautelari PERSONALI
L’opera si rivolge a tutti gli avvocati ed operatori del diritto impegnati nel processo penale. Con piglio operativo volto a garantire un’utilità pratica, il testo esamina le importanti novità introdotte dalla legge 16 aprile 2015, n. 47 (G.U. 23 aprile 2015, n. 94) che ha apportato significative modifiche al codice di procedura penale in materia di  misure cautelari personali. Sono stati modificati gli articoli 274 e ss. del codice di rito in un’ottica di extrema ratio attribuita alla custodia in carcere. L’intervento normativo investe numerosi temi: esigenze cautelari e criteri di valutazione delle medesime; criteri di scelta delle misure cautelari personali con particolare riguardo ai criteri di adeguatezza e proporzionalità rispetto al fatto ed alla pena, nonché agli automatismi applicativi; l’ampliamento dell’area applicativa delle misure interdittive, anche combinate con l’impiego di misure coercitive non carcerarie; le modifiche concernenti le impugnazioni.
Il volume si divide in tre parti. La prima contiene un’analisi normativa e giurisprudenziale dell’intero IV Libro Titolo II del codice di procedura penale e dei focus di approfondimento sui singoli articoli così come risultanti dall’opera riformatrice della novella legislativa. Argomenti dell’analisi sono: le condizioni di applicabilità, le esigenze cautelari e i criteri di scelta delle misure; le misure cautelari personali di natura coercitiva, obbligatorie e custodiali; le misure cautelari personali di natura interdittiva; la forma e l’esecuzione dei provvedimenti; l’estinzione delle misure; le impugnazioni; l’applicazione provvisoria delle misure di sicurezza; la riparazione per l’ingiusta detenzione.
La seconda parte del volume contiene approfondimenti e riflessioni (di più professionisti) sugli effetti operativi dell’intervento legislativo.
L’appendice infine propone, su due colonne, il confronto tra il vecchio ed il nuovo testo dell’articolato del codice di rito.

Maria Sabina Lembo, Avvocato penalista e giornalista pubblicista. Fondatore e responsabile del portale giuridico www.giuristiediritto.it. Ha pubblicato diverse opere con prestigiosi editori (Giuffrè, Franco Angeli, Kappa). Direttore Dipartimento di Scienze Processual-Penalistiche e dell’esecuzione penale Università Popolare Internazionale di Reggio Emilia (UN.I.RE.).

Giuseppe Potenza, Avvocato civilista e penalista in Potenza. È responsabile e coordinatore per la Basilicata dell’Istituto Superiore di Studi Giuridici, per la preparazione agli esami di abilitazione forense. Ha collaborato con la casa editrice Giuffrè, nella collana percorsi on line, nella redazione di pareri ed atti giudiziari civili relativi all’esame di avvocato e nella redazione  del volume “Pareri di Diritto Penale”.