SERVIZIO CLIENTI 0541 628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito

VUOI PARLARE CON NOI?

CONTATTA IL SERVIZIO CLIENTI

0541 628242

dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Le modifiche dei contratti pubblici durante il periodo di efficacia

  • Le modifiche oggettive, soggettive e temporali dei contratti pubblici di appalto, delle concessioni e delle altre fattispecie contrattuali
  • L’analisi dell’attuale disciplina attraverso il confronto fra vecchi e nuovi istituti
  • Il sistema di vigilanza e controllo delle modifiche dei contratti pubblici
  • La giurisprudenza e la prassi rilevante in materia
Autori Gabriele Gaggioli - Federica Cherubini - Giuseppe Raffaele Macrì
Argomenti www_libreriamaggioli_it > Appalti e Contratti
Editore Maggioli Editore
Pagine 180
Pubblicazione Luglio 2019 (I° Edizione)
Collana Appalti & Contratti

Consulta il
volume online

Vuoi questo volume in
versione cartacea?

Dettagli

Il nuovo Codice dei contratti pubblici, negli intendimenti dei suoi estensori, doveva rappresentare un fondamentale momento di svolta nel settore dei contratti pubblici, mediante una razionalizzazione e semplificazione del precedente assetto normativo, con l’ambizioso obiettivo di conseguire una riduzione dei tempi di aggiudicazione delle gare e di esecuzione dello opere pubbliche. Purtroppo gli esiti non hanno pienamente corrisposto alle aspettative e questo si coglie anche e soprattutto nella disciplina relativa alle modifiche dei contratti pubblici durante il periodo di efficacia, che intercetta uno degli aspetti nevralgici della contrattualistica pubblica, vale a dire quello dell’incidenza delle sopravvenienze nei rapporti negoziali.
L’operatore, infatti, si trova di fronte ad una disciplina che tenta di fare i conti, da un lato, con l’approccio comunitario di sfavore verso le modifiche del contratto successivamente alla sua stipulazione e, dall’altro, con l’impossibilità di relegare nell’assoluta irrilevanza tutti gli eventi sopravvenuti all’insorgenza del vincolo negoziale, soprattutto considerando l’attuale contesto socio-economico fortemente instabile ed incerto.
Ciò si accompagna ad un insieme di norme caratterizzate spesso da una formulazione non sempre di agevole interpretazione e con alcune incongruenze e disallineamenti che lasciano spazi a non pochi dubbi e perplessità.
La presente monografia è quindi finalizzata a fornire un’analisi critica della nuova disciplina, cercando di prospettare anche possibili soluzioni ricostruttive.
Gli autori, nel misurarsi con tale analisi, hanno adottato un approccio asciutto ed essenziale, forti della loro esperienza maturata sul campo, in modo da dare immediata evidenza agli aspetti sostanziali della disciplina normativa, necessari per risolvere le concrete problematiche che si è chiamati a gestire nella fase esecutiva dei contratti pubblici. Il volume è infine arricchito da una rassegna delle più significative pronunce giurisprudenziali e dal prassi più rilevante che, sempre per chi opera nell’ambito della contrattualistica pubblica, costituiscono un imprescindibile elemento di confronto.

Gabriele Gaggioli Avvocato amministrativista con pluriennale esperienza nel settore degli appalti pubblici sia in ambito giudiziale che stragiudiziale. In tale settore è autore di diverse pubblicazioni e docente in corsi di formazione a favore di amministrazioni e società private. 
Federica Cherubini Avvocato esperto in materia di contrattualistica pubblica con particolare rifermento alla fase di esecuzione del rapporto contrattuale, grazie alla pluriennale attività di consulenza giuridica nel settore a favore di amministrazioni e società di costruzioni di primaria importanza in ambito nazionale.
Giuseppe Raffaele Macrì Ha svolto la professione di avvocato e l’attività di consulenza in materia di contratti pubblici. È attualmente legal counsel presso la Direzione Legale e Societario di Aeroporti di Roma ove si occupa di contrattualistica e normativa degli appalti. È autore di varie pubblicazioni in materia.