SERVIZIO CLIENTI 0541 628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito

VUOI PARLARE CON NOI?

CONTATTA IL SERVIZIO CLIENTI

0541 628242

dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Manuale dei tributi locali

• Imu
• Tasi
• Tari
• Imposta sulla pubblicità
• Imposta di scopo
• Tosap
• Addizionale comunale all’Irpef
• Imposta di soggiorno e imposta di sbarco

CON AMPIA DOCUMENTAZIONE ON LINE: › NORMATIVA › PRASSI › GIURISPRUDENZA

L’ACQUSTO DEL VOLUME INCLUDE L’ACCESSO GRATUITO DI 1 MESE AL SERVIZIO INTERNET WWW.UFFICIOTRIBUTI.IT

Autori Autori Vari
Argomenti www_libreriamaggioli_it > Bilancio, Contabilità e Tributi
Editore Maggioli Editore
Pagine 1060
Pubblicazione Maggio 2018 (III° Edizione)
Collana Progetto ente locale

Consulta il
volume online

Vuoi questo volume in
versione cartacea?

Dettagli

Come era prevedibile, l’entrata in vigore della Iuc (imposta unica comunale) non ha affatto semplificato il panorama dei tributi comunali, anzi lo ha reso – se possibile – ancora più irragionevolmente complicato. A dispetto del nome, infatti, la Iuc non ha unificato nulla, poiché si sostanzia in tre tributi distinti e autonomi: l’Imu, la Tari e la Tasi. Ma vi è di più. Con l’introduzione dell’esenzione dell’abitazione principale all’interno della Tasi, quest’ultima è diventata, di fatto, un inutile doppione dell’Imu, poiché condivide con essa la massima parte della base imponibile e dei soggetti passivi. Le prospettive di riforma del settore, tuttavia, per quanto urgenti nel comune sentire della collettività, sembrano allontanarsi nel tempo, complici gli incerti scenari politici. In questo lungo periodo di transizione, dunque, è forte l’esigenza degli operatori di poter contare su di una guida per orientarsi nelle molteplici problematiche applicative dei tributi comunali. Il presente manuale, giunto alla terza edizione in questa versione rinnovata, prende quindi in esame i nuovi tributi (Imu, Tari e Tasi), innestando nella trattazione dei prelievi attuali le tematiche insorte nei tributi cui essi sono succeduti (Ici, Tares e Tia). Ampio spazio è stato poi dedicato all’imposta di soggiorno, sempre più diffusamente applicata dopo lo sblocco operato dal D.L. n. 50/2017, e all’imposta di sbarco. Completano la rassegna i tributi per così dire “tradizionali”, che affondano le loro origini nei primi testi unici della finanza locale, e cioè la Tosap/Cosap, l’imposta sulla pubblicità, l’addizionale comunale all’Irpef e l’imposta di scopo. Rispetto alla precedente edizione, si è proceduto ad aggiornare sia la parte di prassi che quella giurisprudenziale, con particolare riferimento alle pronunce di vertice. L’approccio resta essenzialmente operativo, ma non si è mancato di offrire frequenti spunti per una riflessione critica sugli argomenti trattati.

Luciano De Vico, Dottore commercialista in Bari.
Giuseppe Debenedetto, Esperto in tributi locali e collaboratore de Il Sole 24 Ore.
Luigi Lovecchio, Dottore commercialista in Bari.
Alessandra Magliaro, Professore aggregato di Diritto tributario e Diritto tributario processuale presso la Facoltà di Giuri- sprudenza dell’Università degli Studi di Trento.
Federica Ruggiano, Funzionario della Direzione centrale Affari legali dell’Agenzia delle entrate.
Antonio Felice Uricchio, Magnifico Rettore dell’Università di Bari Aldo Moro, Ordinario di Diritto tributario nello stesso ateneo.

Segnalazioni bibliografiche
› I tributi locali nel 2018: Guida all’accertamento IMU e TARI