SERVIZIO CLIENTI 0541 628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito
Sconto 17%

VUOI PARLARE CON NOI?

CONTATTA IL SERVIZIO CLIENTI

0541 628242

dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Sicurezza in cantiere, cosa cambia con il Jobs Act

Analisi e indicazioni pratico-operative (Circolare CNI n. 649/XVIII, 11 gennaio 2016)

Autori D. M. De Filippo
Argomenti www_libreriamaggioli_it > Ufficio Tecnico
Editore Maggioli Editore
Pagine 16
Pubblicazione Febbraio 2016 (° Edizione)
Collana

Consulta il
volume online

Vuoi questo volume in
versione cartacea?

Dettagli

Le novità apportate dal decreto  legislativo 14 settembre 2015 n.151, uno dei tanti decreti attuativi del c.d. “Jobs Act” e titolato “Disposizioni di razionalizzazione e semplificazione delle procedure e degli adempimenti a carico di cittadini e imprese e altre disposizioni in materia di rapporto di lavoro e pari opportunità, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183” sono anche state oggetto di un esame da parte del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, i quali, sempre attenti a tutti gli argomenti che possano avere riflessi sull’esercizio della professione, hanno realizzato un documento di sintesi (Circolare 649/XVIII del 12 gennaio 2016) sulle più interessanti questioni derivanti dall’introduzione delle accennate modifiche.

Il documento del CNI nasce dal fatto che molte delle modifiche contenute nella nuova norma produrranno sensibili ripercussioni sul settore delle costruzioni edili. Si tratta di una piccola “riforma” dell’impianto normativo per la sicurezza sul lavoro che, oltre ad essere di sicuro interesse per tutti i tecnici impegnati nella materia della sicurezza, produce effetti anche su tutte le altre figure coinvolte nel “sistema sicurezza sul lavoro”, a partire dai committenti, passando per i datori di lavoro delle imprese, i coordinatori della sicurezza e finendo con i lavoratori, siano essi autonomi, subordinati o ingaggiati mediante forme contrattualistiche di tipo flessibile, parasubordinato o accessorio.

Nell’e-book si riportano le accennate modifiche al Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro (entrate ufficialmente in vigore nello scorso settembre): per ciascuno degli interventi del legislatore vengono forniti un commento ed alcuni spunti di riflessione utili a delineare la rilevanza pratico-operativa delle modifiche attuate.

Danilo G.M. De Filippo,  Ingegnere meccanico, Ispettore Tecnico del Lavoro, coordinatore per la vigilanza presso l’Ispettorato del Lavoro di Siena. Formatore incaricato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, autore di numerosi interventi in materia di sicurezza sul lavoro.