SERVIZIO CLIENTI 0541 628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Cerca nel Sito

VUOI PARLARE CON NOI?

CONTATTA IL SERVIZIO CLIENTI

0541 628242

dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

Gli strumenti di programmazione degli enti locali

Formulario del ragioniere 
per la redazione del bilancio di previsione
-  Dup
- Bilancio
- Peg
- Piano indicatori
- Variazioni
- Assestamento ed equilibri

Autori Elisabetta Civetta
Argomenti Bilancio, Contabilità e Tributi
Editore Maggioli Editore
Pagine 450
Pubblicazione Settembre 2015 (I° Edizione)
Collana

Consulta il
volume online

Il servizio Biblioteca Digitale consente la consultazione del volume ad esclusione dei contenuti accessori (file su cd rom, accesso a servizi internet, corsi e-learning). I contenuti accessori sono disponibili solo con l'acquisto del Volume Cartaceo.

Vuoi questo volume in
versione cartacea?

Dettagli

La riforma contabile di cui al D.Lgs. 118/2011 sta comportando per gli Enti locali un radicale cambiamento che può essere sintetizzato in: nuovi schemi e allegati di bilancio, nuovo concetto di competenza finanziaria con conseguente introduzione di poste di bilancio quali il fondo pluriennale vincolato, nuovo concetto di residui, nuove modalità di determinazione del risultato di amministrazione, di composizione dello stesso e di applicazione al bilancio, nuove modalità di gestione in esercizio provvisorio, nuove modalità di variazioni al bilancio, nuovi criteri di determinazione del fondo crediti di dubbia e difficile esigibilità differenziati ai fini del bilancio e del consuntivo, reintroduzione della contabilità di cassa, introduzione di una contabilità economico-patrimoniale affiancata a quella finanziaria e del bilancio consolidato, nuovi strumenti di programmazione tra cui il Documento Unico di Programmazione.
Tutte queste novità incidono anche sulla redazione degli atti amministrativi che generalmente il Responsabile del servizio finanziario adotta nella fase di approvazione e gestione del bilancio di previsione.
In questo quadro, il presente volume è pensato come strumento di supporto al Responsabile del servizio finanziario degli Enti locali nella redazione/revisione degli atti amministrativi che generalmente egli adotta nella predisposizione e gestione del bilancio di previsione.
Il volume è suddiviso in sei capitoli corrispondenti ai sei strumenti della programmazione degli Enti locali individuati nel punto 4.2 dell’Allegato 4/1 del D.Lgs. 118/2011, c.d. principio applicato della programmazione, relativi a:

- Documento Unico di Programmazione
- Bilancio di previsione e allegati
- Piano Esecutivo di Gestione
- Piano degli indicatori
- Variazioni di bilancio
- Assestamento di bilancio e salvaguardia degli equilibri.

Ogni paragrafo è suddiviso in tre diverse parti dedicate rispettivamente al Commento, agli Schemi e prospetti, alla Legislazione.
La parte relativa al Commento consiste in una breve trattazione – di taglio operativo – dell’argomento esaminato.
La parte relativa agli Schemi e prospetti propone schemi contabili introdotti dal D.Lgs. 118/2011 e schemi-tipo di atti amministrativi.
Nella parte relativa alla Legislazione  sono sintetizzati i riferimenti normativi contenuti nel D.Lgs. 118/2011 e nel D.Lgs. 267/2000 in forma contrapposta, al fine di evidenziare come i due provvedimenti debbano essere letti in maniera congiunta. Le tabelle agevolano il Responsabile del servizio finanziario nella ricerca nonché lettura integrata delle norme contenute all’interno del corposo D.Lgs. 118/2011 e del D.Lgs. 267/2000.

Elisabetta Civetta Funzionario area finanziaria di ente comunale, dottore commercialista e revisore dei conti. Consulente in materia di contabilità, gestioni associate di servizi, controllo di gestione e nucleo di valutazione. Autore di numerose pubblicazioni. Direttore della rivista 
La finanza locale, Maggioli Editore.

Segnalazioni bibliografiche
- La gestione delle entrate 
e delle spese degli Enti locali  Elisabetta Civetta
- Il responsabile di servizio e il PEG dopo l’amonizzazione contabile Stefano Usai